Back School: cos’è, cosa fa e come lo fa.

Intervista alla coordinatrice delle attività della palestra di Treviso Strada Facendo Indoor, Anna Maria Schiavinato, un diploma ISEF alle spalle, decenni di esperienza nell’insegnamento e vari titoli nel settore sportivo, fra cui il brevetto Back School.

Le abbiamo posto qualche domanda per capire la storia, i benefici  e le persone a cui viene consigliata la Back School.

Cosa significa Back School?

[box type=”download”]Back School significa letteralmente scuola della schiena ed è sorta per insegnare tutto quello che serve per prevenire e curare il mal di schiena e la cervicalgia. Per schiena si intende la regione posteriore del tronco dalle spalle ai fianchi; pertanto essa si occupa dei dolori che interessano la regione lombare e dorsale del rachide.[/box]

Qual è l’obiettivo della Back School?

[box type=”download”]Obiettivo della Back School, che non è una semplice ginnastica per il mal di schiena, ma una vera e propria scuola, non è solo ridurre il dolore ma rimuovere la causa che lo provoca. Questo è possibile perché è l’insufficiente conoscenza della colonna vertebrale, di posture e movimenti scorretti, oltre a stress psicologici e forma fisica scadente a causare i principali dolori che colpiscono la schiena. Back School lavora proprio sulla correzione di questi aspetti.[/box]

Quando è nata la Back School?

[box type=”download”]La prima Back School è stata la Swedish Back School, ideata nel 1969 da Mariane Zachrisson-Forssel, fisioterapista del reparto di chirurgia ortopedica del Danderyd Hospital di Stoccolma. È sorta per ridurre l’elevata incidenza e i costi sociali della lombalgia. Grazie ai risultati positivi la Back School si è diffusa ampiamente, prima nei paesi scandinavi, poi è stata introdotta anche negli Stati Uniti, in Australia e negli altri stati europei.
La moderna Back School trae origine dalla sintesi delle diverse Back Schools: svedese, americana e neozelandese.[/box]

Per chi è consigliata la Back School?

[box type=”download”]La Back School è indicata per tutti coloro che soffrono di dolori alla schiena e al collo, che sono soggetti a contratture muscolari da stress o da posture scorrette, per chi ha scoliosi, ipercifosi o alterazioni della lordosi. In particolare è consigliata nel trattamento di lombalgia e lombo-sciatalgia, per l’ernia del disco, la spondilolistesi e l’artrosi.[/box]

[box type=”warning”] Clicca qui per informazioni sul corso Back School a Treviso [/box]

Leave a Reply

Your email address will not be published.